29 luglio 2012

Machu Picchu (Perù)

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della Natura
Il Machu Picchu è un sito archeologico inca situato in Perù, nella valle dell'Urubamba, e si trova a circa 2.438 m.s.l.m..
Il nome, deriva dai termini quechua, machu (vecchio) e pikchu (cima o montagna).
La località è oggi universalmente conosciuta sia per le sue imponenti ed originali rovine, sia per l'impressionante vista che si ha sulla sottostante valle dell'Urubamba circa 450 metri più in basso.
 Nel 2007 Machu Picchu è stato eletto come una delle Sette meraviglie del mondo moderno ed è tuttora patrimonio dell'UNESCO.
La più vicina città importante è Cusco, attuale capoluogo della regione e antica capitale Inca, a 130 km.
I monti Machu Picchu e Huayna Picchu appartengono a una grande formazione orografica conosciuta come Batolito di Vilcabamba, nella Cordigliera Centrale delle Ande peruviane.
Si trovano sulla riva sinistra della cosiddetto Canyon dell'Urubamba, conosciuto anticamente come gola di Picchu. Ai piedi delle alture, praticamente cingendole, scorre il fiume Vilcanota-Urubamba.


Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della NaturaLe rovine incaiche si trovano a metà strada fra le cime delle due montagne. La superficie edificata misura approssimativamente 530 metri di lunghezza e 200 di larghezza, contando 172 edifici nell'area urbana. Le rovine propriamente dette sono situate all'interno di un'area intangibile del Sistema Nazionale delle Aree Naturali Protette dallo Stato (SINANPE, Sistema Nacional de Áreas Naturales Protegidas por el Estado), chiamata Santuario storico di Machu Picchu, che si estende su una superficie di 325,92 km² del bacino del Vilcanota-Urubamba (il Willka mayu o "fiume sacro" inca). Il Santuario storico custodisce e protegge una serie di specie biologiche in pericolo d'estinzione e vari siti incaici, fra i quali Machu Picchu è considerato il principale.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della Natura
Vista da nord, dalla cima dello Huayna Picchu, lo zigzag a sinistra è la strada d'accesso alle rovine, che parte dalla stazione ferroviaria di Puente Ruinas, nel fondovalle. In alto si scorge l'ultimo tratto della Strada Inca che attraversa il fianco del Machu Picchu. La zona archeologica in sé è accessibile sia tramite i sentieri incaici che vi conducono, sia utilizzando la strada Hiram Bingham (che risale il pendio del Machu Picchu dalla stazione ferroviaria di Puente Ruinas, ubicata in fondo alla gola). Nessuno dei due modi esenta il visitatore dal pagamento dell'accesso alle rovine.

La strada in questione, tuttavia, non appartiene alla rete stradale nazionale del Perù. Inizia nel paese di Aguas Calientes (Perù), al quale, a sua volta, si accede solo per via ferroviaria (in circa 3 ore da Cusco) o in elicottero (in 30 minuti). L'assenza di una strada diretta al Santuario di Machu Picchu è voluta e permette di controllare il flusso dei visitatori; flusso che, dato il carattere di parco nazionale della zona, è particolarmente sensibile al sovraffollamento.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della NaturaCiò, comunque, non ha impedito la crescita disordinata (e criticata dalle autorità culturali) di Aguas Calientes, che vive di e per il turismo, in quanto nel paese si sono sviluppate strutture alberghiere e di ristorazione di varie categorie.

Per arrivare a Machu Picchu dalla principale Strada Inca il cammino è di circa tre giorni. Per questo è necessario prendere il treno fino al km 82 della linea ferroviaria Cusco-Aguas Calientes, da dove inizia il percorso a piedi. Alcuni visitatori prendono un autobus locale da Cusco a Ollantaytambo (via Urubamba) e di lì proseguono con un mezzo di trasporto fino al citato km 82. Sul posto prendono la strada ferrata coprendo i restanti 32 km fino ad Aguas Calientes.

Il clima è caldo umido durante il giorno e fresco la notte. La temperatura oscilla fra i 12 e i 24 °C.
La zona è generalmente piovosa (circa 1.955 mm di precipitazioni all'anno), specialmente fra novembre e marzo. Le piogge abbondanti si alternano rapidamente a periodi di luce solare intensa.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della Natura
Si suppone che la città fosse stata costruita dall'imperatore inca Pachacútec intorno all'anno 1440 e sia rimasta abitata fino alla conquista spagnola del 1532. La posizione della città era un segreto militare ben custodito, in quanto i profondi dirupi che la circondano erano la sua migliore difesa naturale. Difatti, una volta abbandonata, la sua ubicazione rimase sconosciuta per ben quattro secoli, entrando nella leggenda. Scoperte archeologiche, unite a recenti studi su documenti coloniali, mostrano che non si trattava di una normale città, quanto piuttosto di una specie di residenza estiva per l'imperatore e la nobiltà Inca. 
Si è calcolato che non più di 750 persone alla volta potessero risiedere a Machu Picchu e probabilmente durante la stagione delle piogge o quando non c'erano nobili, il numero era ancora minore.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della Natura
La città fu riscoperta il 24 luglio 1911 da Hiram Bingham, uno storico di Yale, che stava esplorando le vecchie strade inca della zona alla ricerca dell'ultima capitale Inca: Vilcabamba. Bingham compì parecchi altri viaggi ed eseguì scavi fino al 1915 e solo più tardi si rese conto dell'importanza della sua scoperta e si convinse che Machu Picchu era quella che lui chiamava Vilcabamba. Di ritorno dalle sue ricerche, scrisse parecchi articoli e libri su Machu Picchu: il più conosciuto fu "La città perduta degli Inca". Paradossalmente Vilcabamba non era Machu Picchu: l'ultima capitale era a Espíritu Pampa: nascosta nella giungla, a poche centinaia di metri da dove era arrivato lui durante le sue ricerche. 
Nel 2008 una serie di documenti scoperti negli archivi americani e peruviani da alcuni studiosi internazionali, tra cui lo storico americano Paolo Greer, rivelano che il tedesco Augusto Berns scoprì invece Machu Picchu nella seconda metà dell'800 e che costituì una società per sfruttarne le ricchezze. Berns scoprì la località nel 1867, 44 anni prima che l'esploratore americano Hiram Bingham la rivelasse al mondo occidentale. Greer e i suoi colleghi puntano ora a localizzare i tesori perduti, molti dei quali potrebbero essere finiti in collezioni private.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della Natura
Il complesso è chiaramente diviso in due grandi zone, la zona agricola, formata dall'insieme delle terrazze per la coltivazione, ubicata a sud, e la zona urbana, che è quella dove vivevano gli occupanti e dove si svilupparono le principali attività civili e religiose. Entrambe le parti son separate da un muro, un fosso e una scalinata, elementi che corrono paralleli alla costa est della montagna

La zona agricola
I terrazzamenti di Machu Picchu appaiono come grandi scale costruite sul lato della collina. Sono strutture formate da un muro di pietra con un riempimento di diversi strati di materiale (pietre grandi, pietre piccole, ghiaia, argilla e terra da coltivazione) che facilitano il drenaggio, evitando che l'acqua si fermi in esse (è necessario considerare la grande piovosità della zona) e sgretoli la struttura. Questo tipo di struttura ha permesso la coltivazione sopra di esso fino al primo decennio del XX secolo. Altri terrazzamenti meno importanti si incontrano nella parte bassa di Machu Picchu intorno a tutta la città. La loro funzione non era agricola bensì servivano come muri di contenimento. Sul lato est del camino inca, che arriva a Machu Picchu da sud, si possono vedere 5 grandi costruzioni. Esse furono utilizzate come granaio o magazzino. Ad ovest del camino si incontrano due grandi insiemi di terrazzamenti: uno concentrico a forma semicircolare e l'altro rettilineo.

La zona urbana 
Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della NaturaUn muro lungo 400 metri divide la città dalla zona agricola. Parallelo al muro corre un fosso usato come drenaggio principale della città. Nella parte alta del muro si trova la porta di Machu Picchu che aveva un sistema di chiusura interna. La zona urbana è stata divisa dagli archeologi odierni in un gruppo di edifici che vanno dal n.1 al n.18. È ancora valido lo schema di Chávez Ballon (1961) che ha diviso la città in 2 settori: hanan (alta) e hurin (bassa), in accordo alla divisione tradizionale bipartizione della società e della gerarchia andina. Il centro di questa divisione fisica è la plaza alargada, costruita su terrazze a differenti livelli che si accordano al naturale declivio della montagna. Il secondo asse per importanza della città, forma una croce con il primo, attraversando praticamente tutta la larghezza delle rovine da est a ovest. Consiste di 2 elementi: una lunga e larga scalinata che fa le veci di strada principale ed un insieme di corsi d'acqua che corrono parallelo ad esso. Nell'intersezione di entrambi è ubicata la residenza dell'Inca, il tempio osservatorio del Sol o Torreon ove si trova la prima e la più importante delle fonti d'acqua.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della Natura
Settore Huana
Complesso 1 
Il complesso 1 include strutture correlate alle necessità di chi arrivava alla città dalla porta (area vestibolare), stabili per i camelidi ( lama...), laboratori, cucine ed abitazioni. Tutto il lato est del camino è una successione di strade parallele che scendono lungo la costa della montagna. La costruzione più importante è il vestibolo, aveva 2 piani e vari accessi. Nella parte sinistra della zona di accesso si trovano le abitazioni di rango inferiore che sono in relazione al lavoro nella cava, situata vicino a questo settore. Tutte le costruzioni erano di fattura comune e, nel passato, intonacate e pitturate.

Tempio del Sole 
Si accede per una porta a doppio battente, che era permanentemente chiusa (rimangono i resti del meccanismo di chiusura). La costruzione principale è conosciuta come El Torreon, ovvero torrione dai blocchi lavorati finemente. Fu usato per cerimonie relate al solstizio di giugno.
Una delle sue finestre mostra ancora resti di incrostazioni ornamentali che furono rimosse in un momento non specificato della storia di Machu Picchu. In più, vi sono i residui di un grande incendio.
Il Torreon è costruito sopra la grande roccia sotto la quale c'è una piccola grotta che è stata riempita completamente con pietre fini. Si crede fosse un mausoleo e che nelle sue grandi nicchie riposassero alcune mummie.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della Natura
Residenza reale
Tra le costruzioni adibite ad abitazione, questa è la più fine, grande e meglio disposta. La sua porta di accesso è il primo ingresso della città. Include 2 abitazioni con grandi architravi monolitici e muri di pietra ben tagliati. Una di queste abitazioni ha l'accesso ad un bagno di servizio con scolo igienico. Il complesso comprende un caravanserraglio per lama ed una terrazza privata con vista al lato est della città, dal quale si vede il tempio del sole.

Piazza sacra
Si chiama così un complesso di costruzioni disposte intorno ad un patio quadrato. Tutte le evidenze indicano che il luogo era destinato a rituali differenti. Essa include due tra i maggiori edifici di Machu Picchu, formate da rocce tagliate con molta proprietà: il Templo de la tres ventanas i cui muri composti da grandi blocchi poligonali furono assemblati come un puzzle, ed il Templo Principal, con blocchi molto regolari, che si crede fosse il principale punto cerimoniale della città. Addossato ad esso troviamo la cosiddetta Casa del sacerdote o Cámara de los ornamentos. Alcuni indizi fanno pensare che la costruzione di questo complesso non fu mai terminata.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della Natura
Intihuatana 
E' una collina, le cui coste sono state terrazzate, prendendo così la forma di una piccola piramide di base poligonale. Include 2 grandi scalinate di accesso sia dal lato nord che dal lato sud. Quest'ultima è molto interessante essendo stata intagliata, per un lungo tratto, su un'unica pietra. Più in alto, circondata da costruzioni, si incontra la pietra Intihuatana, uno degli oggetti più studiati di Machu Picchu, che è stato messo in relazione con una serie di luoghi considerati sacri, dal quale si stabilirono allineamenti con avvenimenti astronomici e con le montagne circostanti.

Settore Urin 
Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della NaturaPietra intagliata perfettamente, col passare dei secoli si è leggermente spezzettata.

Roca Sagrada 
Si chiama così una pietra di superficie chiara posta su un ampio piedistallo. Essa segna l'estremo nord della città ed il punto di partenza del sentiero a Huayna Picchu.

Gruppo dei tre portali 
È un ampio complesso architettonico dominato dai 3 grandi portali disposti simmetricamente ed in contatto tra di loro. I portali, di identica fattura, sono orientati verso la piazza principale di Machu Picchu. Include silos e laboratori.

Machu Picchu (Perù) - Le Meraviglie della NaturaGruppo de los morteros o acllahuasi
È il più grande complesso della città nonostante abbia una sola porta di accesso, che può suggerire che si tratti dell'Acllahuasi di Machu Picchu (o casa delle donne scelte) dedicate al servizio religioso ed all'artigianato fine. Include una famosa abitazione di pietra ben lavorata, nel cui interno si trovano due affioramenti di roccia tagliati a forma di mole circolari, probabilmente usata per macinare il grano.
Alcuni autori pensano che venisse riempito con acqua ed in esso si riflettessero gli astri.
Il complesso era verosimilmente usato per rituali, vi si trovano infatti altari, incluso un portale costruito attorno ad una roccia.

Gruppo del condor
È un ampio gruppo di costruzioni, di aspetto non sempre regolare, che segue il contorno delle rocce. Include alcune grotte ad uso rituale ed una gran pietra tagliata al centro di un ampio patio nella quale molti credono vedere la rappresentazione di un condor: a sud del "condor" si incontrano abitazione delle élite che avevano l'unico accesso privato ad una delle fonti di Machu Picchu. Tra le abitazioni ed il patio del condor si sono identificati dei chiari resti di una costruzione dedicata all'allevamento dei cuyes (Cavia porcellus).

(Fonte, ed altre informazioni più dettagliate : Wikipedia)
Scheda di Machu Picchu sul sito dell'UNESCO


G Adventures 728x90 ENG 3

- Oppure scegli tra i Tour organizzati:

Tour
Durata
Style
Livello
Prezzo
4 days
Independent
Standard
439€
4 days
Independent
Comfort
619€
7 days
Active
Standard
699€
8 days
Classic
Standard 
799€
7 days
Independent 
Standard 
799€
7 days
Independent 
Standard 
799€
Inca Discovery - Top Seller
8 days
Active
Standard 
849€
8 days
Active
Standard 
899€
9 days
Active
Standard 
1049€
Peru on a Shoestring - Top Seller
15 days
Classic
Basic
1099€
12 days
Classic
Standard 
1349€
15 days
Classic
Standard 
1399€
10 days
Family
Standard 
1399€
8 days
Independent 
Comfort
1429€
10 days
Classic
Comfort
1449€
15 days
Classic
Standard 
1799€
Andean Discovery - Top Seller
21 days
yolo
Basic
1599€
10 days
Classic
Comfort
1649€
10 days
Classic
Comfort
1649€
21 days
Classic
Standard 
1749€
15 days
Classic
Comfort 
1849€
Peru Panorama - Top Seller
15 days
Classic
Standard 
1949€
21 days
Classic
Standard 
1999€
Absolute Peru - Top Seller
21 days
Classic
Standard 
1999€
16 days
Active
Standard
2049€
14 days
Classic
Comfort 
2099€
39 days
yolo
Basic
2549€
21 days
Classic
Standard
2199€
36 days
yolo
Basic
2199€
36 days
yolo
Basic
2199€
22 days
Classic
Standard
2249€
35 days
yolo
Basic
2399€
14 days
Classic
Standard
2449€
35 days
yolo
Basic
2499€
35 days
yolo
Basic
2499€
31 days
Classic
Standard 
2499€
39 days
yolo
Basic
2549€
26 days
Classic
Standard 
2649€
26 days
Classic
Standard 
2649€
15 days
Classic
Standard 
2849€
31 days
Classic
Standard 
2949€
18 days
Classic
Standard 
3099€
17 days
Classic
Standard 
3099€
26 days
Classic
Standard 
3399€
45 days
Classic
Standard
3599€
51 days
yolo
Basic
3849€
51 days
yolo
Basic
3849€
45 days
Classic
Standard
4199€
67 days
yolo
Basic
4549€
67 days
yolo
Basic
4549€
65 days
yolo
Basic
4799€
82 days
yolo
Basic
5449€
82 days
yolo
Basic
5449€

G Adventures 300x100 1
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento