23 agosto 2012

La Patagonia (Cile/Argentina)

La Patagonia (Cile/Argentina)La Patagònia è una regione geografica dell'America meridionale, che comprende l'estremità meridionale del continente. Divisa tra Argentina e Cile, ha un'estensione di oltre 900.000 km² (comprendendo la Terra del Fuoco); la parte argentina, arida e spazzata dai venti freddi, presenta zone di grande attrattiva naturalistica, come quelle dei laghi di Bariloche, della penisola Valdes, del Parco Nazionale dei Ghiacciai e della Terra del Fuoco.

Il territorio della Patagonia è delimitato geograficamente ad ovest e a sud dalle Ande, e ad est dal plateau e dai bassipiani San Carlos de Bariloche (che dista circa 2 ore dalla capitale) è un'attrezzatissima stazione di villeggiatura, posta al centro di una splendida zona andina; si scia sulle tante piste, si fanno escursioni in pullman verso Esquel, San Martin e la Hoya, verso i numerosi incantevoli laghi, ai boschi di Arrayanes e dell'isola Victoria.

La Patagonia (Cile/Argentina)
La Penisola Valdes è una delle riserve di fauna marina più importanti del mondo, un santuario naturalistico che vi regalerà uno spettacolo unico.

Voli regolari collegano Buenos Aires a Trelew-Rawson (un paio d'ore circa), da dove in pullman e con un auto a noleggio si prosegue fino a Puerto Madryn, centro logistico della zona; a Puerto Piramides, nel periodo che va da settembre ad ottobre si radunano le balene per riprodursi e; l'Isla de los Pajaros è rifugio di innumerevoli uccelli marini; Punta Loma vanta un'enorme popolazione di foche, mentre ci sono popolose colonie di elefanti marini a Punta Norte e miriade di pinguini a Punta Tombo.

La Patagonia (Cile/Argentina)L'estremo sud del continente propone le meraviglie delle ultime propaggini andine e quelle della Terra del Fuoco, che dista circa 3 ore dalla capitale; El Calafate è il punto di partenza per esplorare un'universo insolito e mozzafiato, il mondo del silenzio, dei ghiacci eterni e dell'avventura.
Da settembre a maggio si visitano gli immensi e famosi ghiacciai del Perito Moreno e di Upsala, i laghi Viedma e Argentino, la singolare Foresta Pietrificata, mentre gli scalatori più esperti sfidano i muri di granito del Fitz Roy e del Cerro Torre.


A 313 km da El Calafate si torna sulle coste atlantiche a Rio Gallegos da dove, attraverso lo stretto di Magellano si raggiunge la favolosa Terra del Fuoco, dove il mondo finisce e gli oceani si incontrano.
La pittoresca cittadina di Ushuaia (che dista circa 4 ore e mezzo di aereo da Buenos Aires) è il più meridionale centro abitato dell'intero emisfero; da qui partono trekking, gite in barca a Capo Horn e alle isolette del Canale di Beagle (dove potrete vedere colonie di otarie, pinguini, ecc) e addirittura, nel periodo da novembre a febbraio, si può andare in crociera verso i ghiacci per ammirare la fauna davvero unica dell'Antartide: quello che fino a pochi anni fa era un avventuroso viaggio riservato a pochi ricercatori ed esploratori, al giorno d'oggi è diventato un sogno facilmente realizzabile con mezzi sicuri e senza grande fatica  a bordo di navi appositamente costruite per le regioni polari.

La Patagonia (Cile/Argentina)
I bacini lacustri lungo la Cordigliera sono stati scavati dai flussi del ghiaccio, compreso il Lago Argentino ed il Lago Fagnano, così come le baie litoranee quale Bahía Inútil.
In particolare, il Lago Argentino ed il Lago Viedma sono originati dallo scioglimento dei grandi ghiacciai che hanno origine dal Campo de Hielo Sur.
Si trova nelle Ande meridionali, sulla linea di confine tra Cile ed Argentina. È la terza calotta glaciale continentale al mondo, dopo quelle dell'Antartide e della Groenlandia.
I numerosi ghiacciai del Parco nazionale Torres del Paine sono una delle principali attrazioni turistiche Cilene, perché spettacolari e facilmente raggiungibili in barca. Dalla parte argentina tutta l'area fa parte del Parque Nacional Los Glaciares.

La Patagonia (Cile/Argentina)
Il ghiacciaio Upsala è il più grande del Sudamerica, con una superficie totale di circa 900 km quadrati e termina nel Lago Argentino con un fronte largo oltre 10 km ed alto fino a 80 metri. Dato che la profondità del Lago Argentino in quel punto è poco inferiore ai 1000 metri, nella sua parte terminale il ghiacciaio galleggia nel lago e ciò favorisce il distacco di enormi iceberg che poi vanno alla deriva nel lago stesso.
A circa 80 km dalla città di El Calafate si trova il ghiacciaio Perito Moreno che si estende per circa 300 km quadrati ed è il ghiacciaio più accessibile e visitato giacché è uno dei pochi al quale si può arrivare per via l'autostradale; inoltre è forse l'unico ghiacciaio al mondo in condizioni di equilibrio (non si scioglie).

La Patagonia (Cile/Argentina)
Il tratto andino che la costeggia è detto Cordigliera Patagonica, con le cime San Valentín (4058 m), cima massima della Patagonia, San Lorenzo (3700 m), Cerro Tronador (3554 m), Fitz Roy (3405 m).
Questo tratto ha grandi campi glaciali e zone boscose subantartiche.
Il clima è freddo e molto umido.
La Patagonia occidentale è il versante che si affaccia sull'Oceano Pacifico, caratterizzato da fiordi e da stretti con zone boscose.

Il periodo migliore per visitare la Patagonia e la Terra del Fuoco va da settembre a dicembre o nel periodo della primavera;  nella regione di Bariloche le piogge si concentrano nel periodo tra maggio ed agosto e nelle regioni meridionali l'inverno è freddo ma non troppo relativamente alla latitudine, e l'estate è soleggiata; i venti però soffiano quasi costantemente.

La Patagonia (Cile/Argentina)Fonte ed altre informazioni su Wikipedia

Informazioni utili per organizzare un viaggio
- Guida ed informazioni sull'Argentina
- Guida ed informazioni sul Cile
- Cerca Hotel a Buenos Aires
- Cerca Hotel a Bariloche
- Cerca Hotel a El Calafate
- Cerca Hotel ad Ushuaia

Reazioni:

2 commenti:

  1. Questo è uno tra i miei viaggi da sogno... prima o poi spero di poterla vedere con i miei occhi questa fantastica terra.

    RispondiElimina
  2. Si infatti, è anche una delle mie mete preferite e spero anche io di riuscirla a vedere presto dal vivo! Solo guardando le foto resto a bocca aperta, con i suoi colori ed i suoi paesaggi da sogno! ;-)

    RispondiElimina